Natura e avventura , Parchi Nazionali e Naturali

GUIDA PER IL PARCO NAZIONALE PAKLENICA

Situato in: Riviera di Paklenica

Famoso per i suoi due canyon avvincenti, Piccola e Grande Paklenica, i meravigliosi boschi, le rocce, le grotte, la flora e la fauna, il Parco Nazionale Paklenica è inserito dal 2017 nell’elenco del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il parco è protetto al fine di salvaguardare la salute del più florido e grande patrimonio boschivo della Dalmazia.
Nel suo interno, ricco di bellissima flora e fauna, troverete anche vari siti culturali, che lo rendono una destinazione immancabile durante il vostro soggiorno nella contea di Zara.

 

Cibo e ristoro

Šime_Sorić

All’interno del parco ci sono diversi punti di ristoro, dove vengono servite bevande fresche e cibo, e ciascuno di essi è interessante dal punto di vista storico e culturale. Per esempio, la taverna Marasović che si trova 200 m prima della reception, oppure il bar Bunker all’interno del canyon. La taverna, raggiungibile in macchina, è aperta solo in estate mentre il bar è aperto da aprile a ottobre. Il bar Bunker si trova all’interno del centro “La città sotterranea di paklenica” ed è molto facile da trovare.
La “Lugarnica” è un altro ottimo punto di sosta durante il trekking, e si trova sul bellissimo sentiero di montagna. Servono tè, caffè e bibite varie così come alcuni piatti tipici croati. Accettano solamente contanti, e vi preghiamo di tenerlo presente se vi fermerete lì per una pausa di ristoro.
Il rifugio “Paklenica” è un ottimo punto per la sosta, a 7 km di distanza dal parcheggio principale ed accanto al suggestivo ruscello Velika Paklenica. Lo raggiungerete circa 2 ore dopo l’inizio della vostra camminata partendo dal parcheggio e sarete pronti per rinfrescarvi.

 

Le vette più alte di Paklenica

Ivan Čorić

La vetta più alta del monte Velebit è la cima Vaganski vrh a 1757 m di altitudine. Nelle giornate limpide, la vista panoramica si estende fino a 300 km. Impressionante, vero?
Il Monte Sacro che si trova sull’estremo lato est del parco, è il secondo in altezza ma più basso della vetta più alta di solo alcuni metri.
La vista panoramica sull’arcipelago di Zara, che si puo ammirare dal punto di osservazione “Liburnia”, è un’esperienza mozzafiato. La località è raggiungibile dopo una camminata di circa 5 ore partendo dal parcheggio.

Si raccomanda di portare sempre con sé la guida, perché queste sono parti del parco adatte agli alpinisti ed escursionisti esperti.

 

La grotta Manita peć

Dinko Stopić

Questa grotta, che apre nel mese di aprile, è una delle maggiori attrazioni del parco. Ne rappresenta anche la parte più famosa ed è aperta al pubblico all’interno di visite guidate. E’ raggiungibile dal parcheggio con una camminata leggera di circa 1 ora e mezza - credeteci, ne vale davvero la pena!
Piena di stalagmiti e stalattiti naturali, colonnine di ghiaccio e altre formazioni tipiche delle grotte, contiene elementi naturali unici che sicuramente non avete ancora visto. Alcuni di essi traggono il nome dalla propria forma, ad esempio Casco, Strega, o addirittura Organo! Scoprite se riuscite a riconoscerli prima che ve li mostri la guida.
Prima della salita è importante verificare gli orari di apertura poiché la grotta rimane aperta in orari diversi nelle diverse stagioni dell’anno. All’ingresso della grotta vi attenderà la guida che ve la farà visitare. La visita dura circa mezz’ora.

 

Il progetto “Zadar Trail Magic”

Ivan Čorić

Il modo ideale per conoscere Paklenica è percorrendo i suoi innumerevoli sentieri, che si intrecciano per oltre 200 km. I sentieri di montagna sono evidenziati con segni bianchi e rossi, che facilitano il loro avvistamento e lungo i percorsi noterete altri segnali che vi indicheranno le direzioni.
Controllate senz’altro le previsioni meteo e assicuratevi di calcolare bene i tempi per scendere dalla montagna prima del buio. Potete richiedere la mappa dettagliata nella sede dell’ufficio turistico, per potervi orientare meglio sui sentieri.

 

Zona di arrampicata

Luka Tambača

Nel parco ci sono diverse zone di arrampicata e tutta l’area del parco è famosa per essere uno dei migliori siti di scalate della Croazia. Ci sono circa 590 tratti, che si differenziano tra loro per durata e difficoltà.
Se cercate una salita corta, dirigetevi verso “Klanci” nel canyon “Velika Paklenica”. E’ il luogo migliore per le famiglie. La roccia “Anića Kuk” è la più famosa di tutte e su di essa sono presenti 350 m di tratte. Ve ne sono molte altre e siamo sicuri che troverete quella adatta alla vostra forma fisica e al tempo che avete a disposizione.
All’interno del parco sono presenti anche altre possibilità per le arrampicate e vi si tengono diversi e interessanti corsi.

 

I sentieri educativi

Marina-Marasović

Sono disponibili numerosi sentieri educativi. Il più famoso e quello che parte dal canyon Velika Paklenica verso il rifugio. Lungo il sentiero sono installate le lavagnette con le informazioni e le curiosità su ciò che vi circonda.
Rappresenta un’ottima scelta anche il sentiero educativo “Paklarić”, che comprende il punto panoramico dal quale potrete scattare bellissime fotografie . Vi si accede subito vicino all’ingresso principale ed è molto semplice da seguire, anche senza la mappa, grazie alle indicazioni chiare e ben visibili. E’ lunga 550 m e contiene molte lavagnette informative
Il sentiero “Pjeskarica” inizia subito dietro alla reception e porta fino al mulino di Paklenica, in direzione del parcheggio nel canyon. Questo percorso è ideale per ammirare la flora e la fauna.
Per coloro che desiderano imparare qualcosa sulla storia, un’ottima scelta è rappresentata dal sentiero “Breve viaggio nel passato”, lungo 8 km. Include piste ciclabili e pedonali che attraversano i paesini e il paesaggio naturale. Potrete imparare qualcosa su questa zona ai tempi dei dinosauri.

 

Centro “La Città Sotterranea di Paklenica”

Ivan Čorić

Nelle profondità sotto il canyon di Velika Paklenica sono presenti misteriosi tunnel sotterranei pieni di storia. Si chiamano “bunker” e sono stati costruiti dall’esercito jugoslavo agli inizi degli anni ‘50. Questi bunker sono aperti al pubblico dalla fine della guerra in Croazia degli anni ‘90.
Contengono un centro di arrampicata per i bambini dove i ragazzi possono imparare la storia di questo sport. E’ il posto ideale dove possono acquisire le conoscenze sull’arrampicata, e sentire le curiosità sul primo scalatore del parco, Dragutin Brahm. Infine, in modo divertente ed istruttivo, conosceranno il “Soccorso Alpino Croato”.
Nel centro vi attendono tante attività e informazioni utili. Non sorprende quindi che questo sia uno dei luoghi preferiti dell’intero parco.

 

L'elenco dell’UNESCO

Ivana-Adžić

Il parco Nazionale Paklenica è inserito nell’elenco del patrimonio dell’UNESCO dal 2017 grazie ai suoi bellissimi boschi di faggio e alla sua superficie estesa. Grazie all'inserimento del parco su questa prestigiosa lista, i faggieti saranno più facilmente preservati per le generazioni future contribuendo così alla salvaguardia della biodiversità della Croazia.
Chiaramente, grazie all’inserimento nell’elenco dell’UNESCO è aumentata la popolarità del parco e con essa il numero di visitatori.

 

Winnetou

Ivan Čorić

Se siete un cinefilo, forse saprete che negli anno ‘60 sono stati girati in Croazia diversi film basati sul romanzo su Winnetou. Questi film dove il protagonista è il capo tribù degli Apache, chiamato Winnetou, sono stati girati nelle zone montagnose di Paklenica.
Potete visitare alcune delle località più famose dove i film sono stati girati, come l'altopiano “Pueblo”. Se vi trovate nell’albergo Alan a Starigrad, potete visitare il museo di Winnetou che ospita la mostra delle attrezzature del set e i luoghi dove alloggiavano i membri del cast durante le riprese. Scoprite di più sul film e sul cast.

 

Mirila

JOSIP STRMEČKI

I “Mirila” sono lapidi in pietra, e potrete incontrarli ovunque nel parco. Queste pietre provengono da 17. secolo, e sono erette a memoria di persone defunte in montagna che venivano poi trasportate fino alla chiesa del paese per l’ultimo saluto e la sepoltura. Durante il trasporto verso la chiesa, il corpo poteva essere appoggiato a terra una volta soltanto e solo in un punto speciale. Si credeva che in quel luogo, l’anima era libera di lasciare il corpo.
Queste lapidi sono posizionate in modo da indicare l’altezza del defunto e venivano considerate la dimora dell’anima, mentre il corpo veniva sepolto in cimitero.

Explore

alt

Parchi Nazionali e Naturali , Arcipelago

GUIDA PER IL PARCO NATURALE “TELAŠĆICA”

Situato in: Isole

alt

Natura e avventura , Parchi Nazionali e Naturali

GUIDA PER IL PARCO NATURALE “LAGO DI VRANA”

Situato in: Riviera di Biograd

alt

Natura e avventura , Parchi Nazionali e Naturali

5 MODI PER VIVERE LE MONTAGNE DELLA CONTEA DI ZARA

Situato in: Riviera di Paklenica

Esplora di più

Arcipelago

WANDERLUST DEL MARE APERTO

Arcipelago

Scopri di più
Spiagge

Scegliete le spiagge!

Spiagge

Scopri di più